IL RATTO DELLA..... SABINA

Come molti di voi , anche io ho ricevuto a metá Luglio 2008 un piccolo opuscolo inerente il costruendo POLO LOGISTICO di Passo Corese. Questo opuscolo era accompagnato da una lettera introduttiva a firma dei signori Andrea FERRONI ( Presidente Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Rieti ) e Giuliano MONTAGNINI (Presidente Parco Industriale Della Sabina S.p.A ). Incuriosito ,mi sono  immerso nella lettura ma dopo un paio di pagine, sono stato assalito da un senso di collera e questo a causa  delle innumerevoli distorzioni e falsitá  riportate!

Nel leggere attentamente le paginette di questo opuscolo, é ben evidente come questi due signori , tentano di farci credere che la realizzazione di questo Polo Logistico, trasformerá la nostra vita futura in un modello pieno di benessere e cospicui conti bancari. I nostri due manovali eseguono alla perfezione le istruzioni ricevute dai loro padroni e calpestando ogni qualsiasi forma di etica o correttezza, incuranti del ruolo pubblico che ricoprono, sfornano un prodotto talmente bello da farlo sembrare vero ! che squallore....

Insignire quindi questi due signori del titolo di  TESTE DI CAZZO mi sembra una offesa ma attenzione a non far confusione, in realtá l'offesa sarebbe irriguardosa in quanto l'accostamento di questi due signori ad un cosí nobile membro maschile lo declasserebbe ingiustamente, per tale ragione sebbene lo meritino, non faró l'errore di elevare a cosí nobile stato il FERRONI ed il MONTAGNINI, perché credetemi, prima questo titolo devono guadagnarselo, poi si vedrá....

 IL POLO LOGISTICO , LA NUOVA RISORSA DI PASSO CORESE

le illustrazioni

il 50% delle foto utilizzate per questo opuscolo , non sono attinenti al nostro territorio ed inoltre riportano scenari talmente opposti alla realtá dei fatti tali da poter essere oggetto di truffa e/o raggiro in un eventuale procedimento legale. Queste foto non sono state prese e messe lí a caso, fanno parte di quella viscida regia politica che da anni é impegnata ad appropriarsi del nostro territorio. Noi sotto quell'albero ci riconosciamo nella vera cultura sabina , quella per intenderci dell'antistress cantata dal quel grande di Poggio Bustone..

 

Area strategica... posizione altamente strategica...

che la posizione del territorio del Comune di Fara Sabina sia strategica é nota fin dai tempi degli Etruschi, Sabini e Romani ed addirittura anche ahimé ai Tedeschi ( posizioni di difesa a S.Martino ) probabilmente solo degli ignoranti come loro non potevano ancora non saperlo. In realtá considerato il fatto che a breve si realizzerá un nuovo svincolo sulla A1, quello per Castenuovo di Porto, tutta l'area che ora interessa Fiano Romano e verso il sud Monterotondo Scalo , subirá una trasformazione urbana di ingenti dimensioni. Questo metterá in crisi ancor prima di nascere il Polo Logistico di Passo Corese dal momento che questa famosa << area strategica >> tanto decantata dovrá concorrere con quella giá consolidata al di lá del Tevere.

Quindi area strategica si ma per le malandate aziende del Reatino che  da anni agonizzano, nonostante vengano ripetutamente aiutate con denaro pubblico, e hanno l'urgente bisogno di trasferirsi in zone piú redditizie. Questo "trasloco" significherá inoltre un notevole spostamento giornaliero di operai ed impiegati che attualmente risiedono nel circondario di Rieti ma che, se vorranno mantere il posto di lavoro, saranno costretti a seguire l'azienda. Si comprende cosí, visto da questa angolazione,   a cosa serve il tratto ferroviario PASSO CORESE - OSTERIA NUOVA - RIETI , altro che facilitare il collegamento con la Capitale.

Non avendo il coraggio di informarci in modo chiaro e corretto, questi due individui , sporchi tentacoli di quel polipo politico di cui fanno parte, si rifugiano dietro l'invio di questo opuscolo colmo di scenari da fiction.

 

Autonomia ed efficenza

80 ettari destinati adattivitá logistiche in pratica sta a significare che verranno costruiti degli enormi capannoni dove verranno allocate merci di vario tipo e marca pronte per essere distribuite ai propri clienti. Queste .. logistiche.. se realizzate bene ( ho dei grossi dubbi in proposito ) dovrebbero per un buon 80 % essere tutte automatizzate e quindi a basso impiego di mano d'opera. Questo limiterebbe il numero dei possibili posti di lavoro, quelli semplici come il magazziniere, l'autista dei carrelli, l'elettricista e cosí via; inoltre non mi risulta che tra gli abitanti del nostro Comune ci siano sufficenti dirigenti, manager, programmatori di software a tale da far fronte a questa necessitá, la maggior parte di essi dovrá essere reperita al di fuori, con tutte le problematiche che ne susseguono ( andare e venire in auto o ricerca di un alloggio etc..etc. )

Di particolare attenzione ha bisogno il capitolo dell'approvvigionamento idrico. Definito autonomo presenta delle incongruenze a dir poco ridicole . Il ripristino del canale di Fosso Figorone si legge testualmente : raccoglierá le acque pulite rendendole fruibili per l'irrigazione del verde e per gli scarichi... Dovete sapere che lo sbancamento di circa 6 milioni di metri cubi di terra, comporterá uno stravolgimento del territorio interessato con conseguenti catastrofiche tali che le acque piovane che attualmente confluiscono nel Fosso Figorone ,potranno subire cambiamento di direzione o addirittura sparire. Inoltre il progetto prevede l'intubamento del flusso acquifero ( operazione vietata da una delibera della giunta regionale n. 4340 del 28/05/1996 ) sempre che piova perché  egregi sigg.ri quando non piove cosa ci facciamo scorrere dentro questa tubazione? le vostre stupitaggini ? ed in piú i pozzi ....che dovranno attingere alla falda esistente in zona .. , realizzati ad un livello piú alto a quello del Polo Logistico secondo voi non prosciugheranno  i pozzi giá esistenti con conseguenti danni? di quale autonomia e sufficenza stato cianciando

 

Una finestra sul domani

Dove prende gli argomenti per definire il polo di Passo Corese come... tassello finale del distretto produttivo e terziario avanzato per lo sviluppo del nostro territorio...il Sindaco di Fara Sabina, tale Vincenzo Mazzeo , rimane un mistero !Probabilmente é uso a somministrarsi delle tisane a base di ...strane erbe .. quando fa delle dichiarazioni del genere anche quando afferma che é pronto a garantire le qualitá del progetto. Ma il gradino piú alto della sua ignoranza lo raggiunge quando afferma:...sono convinto che l'innovazione e la crescita rappresentino fattori fondamentali per il raggiungimento di una economia solida come quella che stiamo contribuendo a costruire per la Sabina tutta.. Ma sig. Sindaco di quale Comune sta parlando ? mi dia retta non se le beva piú le tisane che le ha consigliato il presidente della Regione Marrazzo perché pure lui in quanto a fesserie ne dice.. e quello che é piú grave le fá con convinzione e pubblicametente..   http://www.youtube.com/watch?v=lNlcMqxp8g4

Sig.Sindaco scenda dal piedistallo e torni a terra e cominci a garantirci il flusso della acqua pubblica dentro le tubazioni cha da anni non aspettano altro, poi se ha del tempo veda una pó di garantirci il completamento di quei 200 metri mancanti all'allacciamento del nuovo tratto di strada alla Salaria dopo di che le tisane che tanto le piacciono se le faccia preparare dal nostro Presidente della ProCanneto visto che  la sua frequentazione sta diventando una consuetudine.

 

cannetosabino.com/2008